.itCup 2017 - Roma, CNR, sede centrale - Piazzale A. Moro 7, Aula Marconi

Tags: 

Data: 

Giovedì, 26 Ottobre, 2017 - da 16:00 a 18:00

.itCup Registro, la competizione per startup promossa dal CNR, chiude l’edizione 2017 con la vittoria di Ludwig, il primo motore di ricerca linguistico che aiuta a scrivere correttamente in inglese. La finalissima, che si è svolta a Roma giovedì 26 ottobre, alla presenza del Presidente del CNR Massimo Inguscio, ha visto presentarsi le sei startup finaliste selezionate a luglio tra oltre 100 progetti pervenuti e già protagoniste di una tre giorni di formazione intensiva a Pisa a metà ottobre.

premiazione .itCup 2017

A Ludwig è andato il premio più ambito, ovvero la possibilità di volare in Silicon Valley per frequentare la prestigiosa Startup School di Mind The Bridge. Il premio, il il #SanFranciscoDreaming, è offerto come ogni anno da Fondazione Denoth - ente no profit dedicato alla memoria dello scienziato Franco Denoth, a lungo responsabile del Registro .it - e da Fatture in Cloud, vincitrice dell'edizione 2014 della .itCup del Registro .it, oggi una delle più note startup di successo del panorama italiano degli ultimi anni grazie anche all’acquisizione da parte del gruppo Teamsystem,

Il premio "tecnico" della competizione, #itFan, offerto dal fondo di investimento Prana Ventures di Milano e dalla digital agency toscana iDNA, è andato invece a Easy Tax Assistant: al team è andato un pacchetto di comunicazione di alto profilo e un budget da spendere in ulteriori attività di marketing.

Le altre finaliste che si sono presentate di fronte alla giuria di esperti, composta da Anna Amati (Metagroup), Roberto Magnifico (LVenture), Anna Testa (Cisco), Diego Ciulli (Google) e Fabio Lalli (Iquii), sono state Noon Care (piattaforma per la cura degli anziani attraverso lo smartphone), Glitch Factory (spinoff dell'Università di Siena che ha presentato un progetto di cover per tablet interattiva), Pharmercure (servizio di consegna a domicilio dei farmaci) e Smart Training System (sistema di sensori dedicati alle palestre).

I selezionatori della call, riservata alle startup ICT, hanno scelto a fine luglio 6 finaliste tra le 110 domande pervenute. I founder delle sei startup hanno partecipato a Pisa il 4, 5 e 6 ottobre alla .itCup School. 

Le sei finaliste di .itCup Registro .it 2017

  • EasyTaxAssistant (Roma) è la prima applicazione mobile gratuita, tutta made in Italy, che si occupa di semplificazione fiscale: permette a lavoratori dipendenti e liberi professionisti di comprendere e gestire meglio la propria "fiscalità", risparmiando tempo energie e denaro. Informativa fiscale semplificata, avvisi su scadenze fiscali, acquisizione digitalizzazione intelligente delle spese, calcolo del risparmio fiscale previsto, monitoraggio, reportistica, calcolo busta paga, TFR, tutto in una semplice app, utile anche per semplificare la comunicazione con commercialisti e CAF.
  • Ludwig (Palermo) è il primo motore di ricerca linguistico che aiuta chiunque a scrivere correttamente in inglese. Diversamente dai comuni motori di ricerca, pensati per recuperare informazioni generiche, Ludwig è specializzato nella ricerca e nel confronto di frasi ed utilizza il web in inglese come un immenso corpus linguistico da cui attingere per fornire agli utenti il suggerimento che ceravano. Basta semplicemente scrivere una frase nella propria lingua per ottenere una traduzione contestualizzata da confrontare poi con frasi in lingua inglese corrette provenienti da fonti autorevoli.
  • NoonCare (Milano) è una piattaforma digitale accessibile da un'applicazione mobile che consentirà a una famiglia di monitorare e gestire un telefono cellulare sempre connesso dedicato a chi ha bisogno di essere seguito. Il primo prodotto Noon Care sarà Noon Talk, progettato per le persone che hanno più bisogno di aiuto: i nostri nonni. La tecnologia che governa la piattaforma cloud di Noon Care offre strumenti affidabili e sicuri per seguire in ogni momento da remoto attività e condizione di chi ha bisogno di aiuto, ma è anche capace di integrarsi con servizi di assistenza o di altro genere, esistenti o nuovi, che possono ampliare la gamma degli strumenti utili ad assistere al meglio.
  • Pharmercure (Asti) è una startup nata da sei giovani studenti dell’Università di Torino che vuole offrire molteplici servizi per migliorare il settore della vendita di farmaci, dallo sviluppo di una piattaforma dedicata alle farmacie per la promozione dei loro prodotti, a tutto l'arco dei servizi alla clientela, dalla consegna a domicilio (farmaci con ricetta e non, prodotti parafarmaceutici) allo Smart Refill, dedicato alle persone anziane ed ai malati cronici, che permette la ricarica intelligente dei prodotti necessari alla cura, così da garantire la continua disponibilità degli stessi al domicilio dei pazienti. Pharmercure mira a diventare il punto di riferimento per tutto ciò che concerne la ricerca di informazioni, prodotti e servizi inerenti al mondo della sanità, attivando partnership con alcuni servizi attivi in questo campo. Il servizio di consegna è già attivo su Asti da qualche settimana e presto lo sarà su Torino e la Web-App sarà pronta per l’autunno.
  • SmarTrainingSystem (Trapani) nasce dal bisogno di migliorare l’esperienza in palestra per tutti gli attori coinvolti, utenti, trainers e gestori, realizzando un ecosistema IoT per palestre basato su una linea di smart sensors ad alta tecnologia, da integrare su attrezzi già esistenti, che comunicheranno in tempo reale le informazioni sull’allenamento. Ogni utente potrà ricevere in real-time, tramite smartphone, suggerimenti e correzioni sull’esecuzione degli esercizi, così da evitare infortuni, oltre a report sull’allenamento e sui risultati raggiunti. Tramite una piattaforma cloud sarà possibile, per i trainers, visualizzare comodamente lo stato d’allenamento degli utenti in sala ed intervenire se necessario. I gestori della palestra invece potranno monitorare lo stato della loro struttura, identificare le criticità del parco macchine e promuovere i loro servizi in modo mirato. I sensori di STS sono integrabili e adattabili alle diverse tipologie di parchi macchine pre-esistenti.
  • SqueezeMe (Arezzo) Glitch Factory è uno Spin-off dell’Università di Siena che combina creatività, estetica e tecnologie innovative per lo sviluppo di prodotti e servizi destinati al mondo del digitale. Le nostre competenze vanno dal design di prodotto allo sviluppo di prototipi interattivi, dal concept alla realizzazione di installazioni e mostre interattive, dalla progettazione alla creazione di interfacce grafiche, alla valutazione dell’usabilità ed esperienza d’uso. Da Marzo 2017 Glitch Factory è iscritta al registro delle Start-Up innovative. Il nostro portfolio comprende progetti e prodotti legati ai processi di fabbricazione digitale, installazioni interattive, graphic e visual design, tecnologie interattive e interfacce tangibili, Industria 4.0. Il progetto Squeeze me è una cover interattiva per tablet dotata di sensori che consentono di utilizzare le funzionalità del tablet tramite la pressione delle dita sulla cover.

RASSEGNA STAMPA