News

Italian Internet Day

Il 29 aprile 2016 l’Internet “italiano” ha festeggiato trent'anni: sono passati esattamente tre decenni da quel primo collegamento (per l’esattezza fatto il 30 aprile 1986) che collegò il nostro Paese, dall’Istituto Cnuce del Cnr, agli Stati Uniti. In occasione di questo festeggiamento, il 29 aprile, all’Area del Cnr di Pisa, si è svolto un evento unico, alla presenza dei pionieri (che materialmente fecero in modo che l’Italia interagisse via “rete” con l’altra parte del mondo), dei nuovi protagonisti dell’Internet del futuro e di molti altri attori della Rete.
Sala macchine

Ti racconto il #ilmioprimointernet

30 aprile 1986 - Un compleanno importante come quello del primo collegamento italiano alla Rete mondiale, ai tempi dei social, va festeggiato anche con un hastag. E’ nato cosi' #ilmioprimointernet con cui si potranno raccontare ricordi e raccogliere commenti su un evento che ha segnato la storia (tutta italiana) che collegò il nostro Paese con tutto il mondo

Matteo Renzi all’Italian Internet day

Il 29 aprile è l’Italian Internet day, data in cui si festeggia la Rete: sono passati trentanni da quel primo collegamento (30 Aprile 1986) tra l’Italia (Cnuce-Cnr) e gli Stati Uniti. Il premier Matteo Renzi, per l’occasione, sarà presente all’Area della ricerca del Cnr di Pisa per festeggiare le trenta candeline “virtuali” con i protagonisti di ieri e di oggi. In questa giornata di festa, saranno presenti ricercatori e scienziati del momento storico della prima connessione ad Internet che collegò l’Italia alla Rete Arpanet. E con loro i protagonisti di oggi, delle nuove strade della Rete e dell’Internet del futuro

La Rete italiana ha 30 anni

Il 30 aprile 1986 il Cnuce-Cnr di Pisa si collega via Internet con gli Stati Uniti segnando un momento importante per il nostro Paese. Bob Khan dopo aver sperimentato il protocollo TCP/IP nelle varie organizzazioni americane già collegate dalla rete Arpanet, decide di estenderne l’applicazione anche ad alcuni istituti di ricerca europei. In Italia la scelta cade proprio sul Cnuce, in virtù del ruolo pionieristico svolto dai suoi ricercatori nel campo delle reti e per la visibilità internazionale dell’Istituto.
1986- schema del collegamento satellitare che unisce Pisa agli Stati Uniti

Deep web

Domenico Laforenza intervistato dal Caffè di RaiUno su Deep web racconta "“il 95 per cento del Web è sommerso” ed è solo il 4-5% "la parte che noi riusciamo a vedere e a individuare attraverso i motori di ricerca”.

Quarter .it n. 3

Numeri e dati, news ed eventi, progetti e presentazioni: e’ online l’ultimo numero di Quarter .it che, con il resoconto dell’ultimo quadrimestre, chiude il 2015 del Registro .it.

Che cos'è un dominio?

Dove si registra? E cos’è il Dns? E ancora, cosa sono i “Country code top level domain”? Queste e altre domande trovano risposta in questo numero di “Chiedilo al Cnr”, dedicato al mondo dei nomi Internet, in generale, e al .it.
nomi a dominio

Verità sospese (in Rete)

Giovanni Boccia Artieri si occupa delle trasformazioni sociali e culturali della social network society e delle culture partecipative. A Internet Festival 2015 lo abbiamo incontrato a un evento dal titolo “Verità sospese”. Tra bufale e verità, più o meno celate, l’informazione che circola in Internet è instabile: è il controllo partecipato della Rete, che ci consente di smontare finte verità, correggerle e integrarle con nuove informazioni. Notizie, leggende, verità e senso comune si diluiscono in una continua conversazione sociale.
Giovanni Boccia Artieri

Pagine

Subscribe to News