Foodinho - di Matteo Pichi e Simone Ravalli

Il progetto Foodinho nasce dal sogno di portare i piatti migliori della città, italiani e internazionali, ovunque e in tempi brevissimi, soddisfacendo il bisogno sempre più diffuso di ricevere piatti caldi a casa senza dover cucinare. La mission è infatti quella di offrire un servizio di consegna a domicilio veloce, giovane e di qualità.

Foodinho infatti, offre alla sua community la possibilità di ricevere tutte le migliori prelibatezze della città, semplicemente ordinandole online e con un tempo di attesa di 30/35 minuti.

Scopri tutte le altre storie italiane! freccia

Matteo Picchi e Simone Ravalli ci spiegano come Foodinho sia diventato realtà, grazie alla piattaforma GPS di food delivery di alta qualità, e soprattutto grazie ad una flotta di messaggeri eco-friendly. La vera novità che porta Foodinho nel mondo del delivery è proprio questa: al portale online può rivolgersi chiunque abbia voglia di cibo caldo e pronto senza cucinare, e anche chiunque abbia voglia di lavorare per arrotondare. Un giorno puoi essere cliente e il giorno dopo un biker.

Guarda tutte le interviste sul nostro canale YouTube freccia

Questa doppia anima digitale, lo differenzia da tutti gli altri delivery, restituendo ai consumatori un’esperienza  che ha tra i suoi punti cardine la qualità e la sostenibilità. Non solo perché la delivery viene effettuata da ragazzi attrezzati di bici o auto ecologiche, ma anche perché il packaging delle pietanze è al 100% compostabile e biodegradabile.

Food, digitale ed eco-sostenibilità si incontrano così in una piattaforma che promette di essere “hungry” e “cosy”.

Dai un’occhiata a come Oybo ha realizzato il suo sogno con dei calzini! freccia

Foodinho - di Matteo Pichi e Simone Ravalli Foodinho - di Matteo Pichi e Simone Ravalli Foodinho - di Matteo Pichi e Simone Ravalli Foodinho - di Matteo Pichi e Simone Ravalli Foodinho - di Matteo Pichi e Simone Ravalli