Nuovo contratto Registro - Registrar 2022-2025
29.04.2022

È disponibile il nuovo contratto, per il triennio 2022-2025, che i Registrar dovranno sottoscrivere con il Registro. Tante le novità introdotte, a partire dalla registrazione e mantenimento dei nomi a dominio “gov.it”, passando per l’obbligo di firma del codice di condotta, fino alla cancellazione dei domini .it da parte dei Registrar su richiesta del Registro, in caso di dati “palesemente errati” e con un Registrante non rintracciabile.

Tra i cambiamenti di questa nuova versione contrattuale, va evidenziata anche la modifica del “Formulario di Registrazione”, che prevede una specifica sezione per l’accuratezza dei dati del Registrante, che quest’ultimo dovrà approvare in fase di registrazione. E, a questo proposito, il contratto 2022-2025 prevede l’introduzione di un nuovo software per l’analisi dell’accuratezza dei dati: un sistema, progettato e realizzato dal Registro, per la rilevazione di eventuali anomalie nei dati dei Registranti che, allo stesso tempo provvede a segnalarle ai Registrar che gestiscono i relativi domini, affinché possano provvedere alla modifica o anche all’eventuale cancellazione dei domini ad essi associati.

Infine, il contratto mantiene inalterata la platea dei futuri assegnatari di un nome .it, riconoscendo la possibilità di registrare sotto il country code Top Level Domain (ccTLD) .it, a coloro che hanno cittadinanza, residenza, o sede nel Regno Unito del dopo Brexit.

Di seguito, nel dettaglio, tutte le novità del nuovo contratto:

  • Cancellazione dei nomi a dominio da parte dei Registrar: Il Registrar potrà procedere alla cancellazione di un nome a dominio, nel caso in cui quest’ultimo abbia ricevuto dal Registro .it una richiesta formale sull'inaccuratezza dei dati del Registrante (assegnatario) di un dato dominio, e - a causa di dati palesemente errati - non sia stato in grado di contattare il Registrante stesso;
  • Il codice di condotta (CoC) obbligatorio: Il Registrar - per sottoscrivere il contratto Registrar 2022-2025 - dovrà obbligatoriamente sottoscrivere il CoC (Allegato B): il codice di condotta rappresenta un documento fondamentale per guidare il Registrar nel suo percorso di attività con il Registro .it;
  • Modifica Formulario di Registrazione: È stata inserita una sezione specifica per l’”accuratezza” dei dati del Registrante, che dev’essere appositamente approvata dal Registrante in fase di registrazione del nome a dominio;
  • Normativa sul trattamento dati personali: Le ditte individuali dovranno essere classificate con la tipologia “EntityType 3”. Inoltre, le ditte individuali e i liberi professionisti avranno la possibilità di esprimere il proprio consenso alla divulgazione dei dati sul whois al pari delle persone fisiche;
  • Regno Unito e Brexit: chi ha cittadinanza, residenza, o sede nel Regno Unito potrà formalmente procedere alla registrazione di un nome a dominio presso il Registro .it;
  • gov.it: Il Registro .it concede al Registrar il diritto non esclusivo di svolgere per terzi, o in via subordinata per sé, i servizi di registrazione e mantenimento dei nomi a dominio nel SLD gov.it. Tale possibilità sarà attivata nel corso del Contratto Registrar 2022-2025 e ne sarà data comunicazione ai Registrar attraverso la mailing list e la notizia verrà divulgata sul sito del Registro (https://www.nic.it/).
  • Software per l’accuratezza dei dati: Il Registro .it ha progettato e realizzato un sistema che consente di rilevare eventuali anomalie presenti nei dati dei Registranti e di segnalarle ai Registrar per la loro verifica di accuratezza, correzione o eventuale cancellazione dei nomi a dominio associati a quei dati.
  • Eliminazione del Fax per le comunicazioni con il Registro .it: Il fax non è più contemplato tra i mezzi di comunicazione previsti nel nuovo contratto. Chiunque volesse interagire col Registro, potrà continuare a farlo: per posta tradizionale, all’indirizzo “Registro .it. Istituto di Informatica e Telematica del Cnr, Cnr - Area della ricerca, Via Giuseppe Moruzzi, 1 - I-56124 PISA”; per posta elettronica certificata a registro@pec.nic.it; attraverso l’helpdesk via mail a info@nic.it - info@registro.it e via telefono al +39 050 313 98 11. Nelle Linee Guida Tecniche sono specificati gli indirizzi di posta elettronica da utilizzare nel caso in cui alcune operazioni di registrazione richiedano l’invio di documentazione al Registro .it.

Per i Registrar rimane attivo l’helpdesk via telefono al numero +39 050 9719811 e l’helpdesk via email a hostmaster@nic.it e hostmaster@registro.it